LECTIO MAGISTRALIS CON ENZO CEI

Enzo Cei
Home  / Eventi Collaterali  / Lectio magistralis con enzo cei

Titolo: LECTIO MAGISTRALIS CON ENZO CEI

Master: Enzo Cei

Data: 10/12/2016

Ora: 16.00

Sede: Casa dell'Energia (Ex Fonderia Bastanzetti)

Sito: www.enzocei.com

Siamo onorati di ospitare la Lectio Magistralis di Enzo Cei, fotografo toscano. Uno dei più audaci e impegnati fotografi italiani, Enzo Cei, dagli anni Settanta fotografa e stampa in bianco e nero occupandosi di fotografia narrativa, scegliendo l’ordinario come “evento” dentro storie radicate nel territorio a cui appartiene.

Lontano da ogni legge di committenza, dedica ai suoi progetti, sempre coraggiosi ed incisivi, il tempo che chiedono: lavoro, costume, vissuto sociale e sanità gli offrono sempre idee nuove e risorse utili alla pubblicazione dei suoi libri. I suoi lavori rispettano sempre e fino in fondo la finalità di informare documentando.

La sua luce è sempre quella naturale, ma è la camera oscura, i cui procedimenti ostinati e ripetuti, rendono la giusta energia espressiva alle sue foto.

Le opere di questo artista hanno alla base contatti umani veri ed una profonda conoscenza dei fatti, egli riesce così a realizzare alcuni tra i reportage più coraggiosi e incisivi. Nel corso degli anni ha messo le sue doti al servizio di cause diverse: dai bambini malati di tumore, ai cavatori di marmo, al manicomio di Maggiano, per citarne solo alcuni tra i più prestigiosi.
Fino ad arrivare alla sua ultima fatica sui “Bambini di Chernobyl”: un lavoro che fa crescere in sensibilità e consapevolezza rispetto alla situazione venutasi a creare in merito agli effetti mutageni di queste radiazioni ai danni di un così gran numero di persone.
Il fotografo toscano descrive la sua fotografia come “documento”, “interpretazione” e “tanto altro ancora”.
Insieme ad Enzo Cei esploreremo collettivamente le fotografie: questo significa mettere a fuoco lo spirito di osservazione di ciascuno, sollecitandolo ad esprimersi secondo i personali gusti, attitudini, sensibilità. È infatti risaputo che, in genere, le capacità percettive sono maggiori di quelle che ciascuno sa di possedere. Da qui la necessità di un confronto in questa sorta di palestra percettiva.
Dunque la lettura collegiale delle immagini vuole qui porsi come occasione di un confronto aperto: le fotografie di Enzo Cei riguardanti le realtà che egli ha indagato e la successiva visione di quelle dei singoli partecipanti, saranno proposte alla visione collegiale, e di lì commentate collettivamente, secondo le sollecitazioni poste dalla guida degli incontri. Questi, pur restando il riferimento nella lettura e nell’interpretazione fotografica, accoglierà e valorizzerà, in modo maieutico, i suggerimenti e le idee di tutti come occasione atta a incentivare lo spirito critico e dell'ascolto reciproco.
La lettura fotografica è quindi un mezzo per esplorare territori situati alla confluenza tra l’inconscio e la percezione; pertanto la novità sta nel potenziare il senso critico secondo punti di vista più consapevoli, con la messa in comune dell’esperienza personale e l'esercizio dello sguardo tra chi lo esercita come espressione personale e chi si rende disponibile ad accoglierlo.

INGRESSO GRATUITO